PROSSIMAMENTE AL CINEMA
JOJO RABBIT

Da venerdì 17 a mercoledì 22 gennaio ore 21.00
Domenica 19 e 26 gennaio ore 15.30 e 21.00
Sabato 25 e domenica 26 gennaio ore 21.00

Il giovanissimo Jojo Betzler ha 10 anni e ha molte difficoltà a relazionarsi con i suoi coetanei. Sempre impacciato viene appunto chiamato Jojo Rabbit – coniglio – per sottolineare, con la crudeltà di certi bambini, sostenuti dagli adulti in divisa nazista, le sue difficoltà. Per cercare di affrontare un mondo che gli sembra sempre ostile, Jojo si rivolge allora al suo amico immaginario che ha il volto di Adolf Hitler, interpretato dallo stesso regista. Ma il giovanissimo comincia a porsi molte domande sulla legittimità di quanto gli viene insegnato a scuola e nel campo di addestramento, quando scopre che la madre nasconde in soffitta Elsa, una ragazza ebrea. Tra Jojo e Elsa nasce un’amicizia che porta il ragazzino a guardare con altri occhi quanto sta succedendo intorno a lui e a dubitare sulla bontà degli insegnamenti relativi al nazismo che riceve.

RASSEGNA FILM IN INGLESE

PROSSIMO APPUNTAMENTO: VICE – L’UOMO NELL’OMBRA
Giovedì 23 gennaio ore 21.00

Giovedì 23 gennaio ore 21.00 VICE – L’UOMO NELL’OMBRA

Giovedì 27 febbraio ore 21.00 GREEN BOOK

Giovedì 26 marzo ore 21.00 THE WIFE

VICE L’UOMO NELL’OMBRA

Giovedì 23 gennaio ore 21.00
Film in inglese

Attraversando mezzo secolo, il complesso viaggio di Cheney, da operaio elettrico del rurale Wyoming a Presidente de facto degli Stati Uniti, offre una prospettiva interna, a volte amara e spesso inquietante, sull’uso e l’abuso del potere istituzionale. La dicotomia di Cheney, tra amorevole padre di famiglia e burattinaio politico, è raccontata con intelligenza e audacia narrativa. Guidato dalla sua straordinaria e fedelissima moglie Lynne, e avendo come mentore il brusco e spavaldo Donald Rumsfeld, Cheney si insinua nel tessuto politico di Washington DC durante l’amministrazione Nixon, diventando Capo dello Staff della Casa Bianca sotto Gerald Ford e, dopo cinque mandati nel Congresso, Segretario alla Difesa per George W. Bush. Nel 2000 rinuncia alla sua posizione di C.E.O. di Halliburton per ricoprire il ruolo di vicepresidente di George W. Bush, con l’implicito accordo che avrebbe esercitato un controllo quasi totale. Un copresidente in tutto e per tutto, tranne che per il nome. Le astute e segrete manovre politiche di Cheney hanno modificato il panorama politico americano in modi che continueranno a riecheggiare per i decenni a venire.

CULTURA E CINEMA AL SERVIZIO DEL BENESSERE

Secondo appuntamento venerdì 24 gennaio – ingresso libero
Ore 17 dibattito – ore 20 proiezione film “La sindrome dei monelli”

TRAMA LA SINDROME DEI MONELLI
L’Italia non è un paese per bimbi: i responsabili delle nostre emittenti televisive, infatti, considerano i bambini – e a maggior ragione i “bambini problematici” – come un tema “di nicchia” che non riscuote interesse, in contrasto con la realtà di tutti i giorni, dove nelle famiglie e soprattutto a scuola, i problemi comportamentali gravi dei più piccoli costituiscono una crescente emergenza pedagogica.
Anche per questo il regista Alberto Coletta ha lavorato per tre anni sul docu-film La sindrome dei monelli, con l’aiuto e l’incoraggiamento del produttore Thomas Torelli, del Piemonte Doc Film Fund e delle numerose associazioni che hanno partecipato al progetto.

Questo film parla di allegria, amore, speranza, ma anche di pregiudizio e ignoranza verso bambini “diversi”: temi universali che riguardano tutti; è un film nato dall’incontro con centinaia di genitori, insegnanti, esperti, che racconta l’avventura di Julia, una bambina “iperattiva e disattenta”, della sua famiglia e della ricerca instancabile di modi e strumenti per aiutarla a vivere una vita “normale” e serena.

THE FAREWELL – UNA BUGIA BUONA

Da lunedì 27 a mercoledì 29 gennaio ore 21.00

Billi, nata in Cina e cresciuta negli Stati Uniti, tornata a malincuore a Changchun, scopre che in famiglia tutti sanno che alla sua amata nonna restano solo poche settimane di vita, ma hanno deciso di tenere nascosta la verità alla diretta interessata. Per proteggere la sua serenità, si riuniscono con il festoso espediente di un matrimonio affrettato. Avventurandosi in un campo minato di aspettative e convenevoli di famiglia, Billi scopre che, in realtà, ci sono molte cose da festeggiare: l’occasione di riscoprire il Paese che ha lasciato da bambina, il meraviglioso spirito di sua nonna e i legami che continuano ad unire anche quando c’è molto di non detto.

LA VIA DELL’ARTE

PROSSIMO APPUNTAMENTO: L’UOMO CHE RUBO’ BANSKY
Giovedì 30 gennaio ore 21.00

Giovedì 30 gennaio L’UOMO CHE RUBÒ BANSKY

Giovedì 13 febbraio GAUGUIN A THAITI IL PARADISO PERDUTO

Giovedì 5 marzo VAN GOGH E IL GIAPPONE

Giovedì 2 aprile FRIDA VIVA LA VIDA

Ingresso singolo 8€ – under 25 5€
Abbonamento 4 film a scelta 28€

NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra newsletter per tenerti aggiornato sulle prossime uscite e iniziative del cinema.